ABRACADABRA, SCEGLI DOVE VUOI ANDARE…

Se in questo momento si potrebbe scegliere una destinazione dove catapultarci e che cosa farci una volta là, dubito che la maggioranza avrebbe le idee chiare. Arriva un mago con una bacchetta magica e dice: figliolo/figliola dimmi in un secondo dove vuoi andare e cosa fare e io ti accontenterò.

Eh no, direi anche io, dammi una decina di minuti che ci penso ed elimino il superfluo, devo pensarci, mannaggia, devo pensare ai pro a ai contro. Aspetta, aspetta, ci sono quasi, quasi. Puff, il mago scompare e noi rimaniamo nel brodo.

Difficile scegliere vero? Sicuramente anche trovando il paradiso perfetto ci romperemmo le scatole in poco tempo rimpiangendo quello che avevamo. Così è la mente umana. Pensa troppo.

I sogni e i luoghi perfetti sono perfetti perché rimangono idee e ideali.

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, incontrare, amare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, cantare per la gioia dei vicini e scrivere qualche riga qua e là. Perchè scrivere crea emozione e spero anche la dia anche all'errante approdatore di questo spazio. Ad maiora

7 thoughts on “ABRACADABRA, SCEGLI DOVE VUOI ANDARE…

Rispondi