UN’ALTRA VITA? DOVE? COME?

Ha nevicato molto sui monti e alle prime luci dell’alba questo panorama meraviglioso mi passa davanti gli occhi assonnati. Che meraviglia. Purtroppo non si può spiegarla scrivendo come non si può apprezzare uno che parla di ricette succulente senza poter annusare dalla pentola. Insomma…guarda che panorama da Eden, da saga epica, da far venire voglia di scendere dal treno e di andarci magari di corsa. Ma..

…ma non si può. Il solito concetto del tempo che passa, delle figate di paesaggi che ci passano davanti agli occhi, dei tanti amori che non avremo, ma l’occasione c’era, delle amicizie mancate perché non volevo disturbare, delle altre possibilità di vita perse perché…

…perché non avevo coraggio! Ma non è semplice avere coraggio, disturbarti, corteggiarti, scappare verso un’altra vita. Cercando di rimanere nell’Adesso, difficile anche questo, guardo questo paese delle nevi irraggiungibile.

9 pensieri su “UN’ALTRA VITA? DOVE? COME?

  1. Il tempo è tiranno. A volte, però, è solo una nostra percezione. Credo che siano le nostre decisioni a caratterizzare, definire e indirizzare il nostro tempo e quindi la nostra percezione di esso. Credo e concordo con te che spesso alcune cose possono diventare irraggiungibili o per lo meno sembrare tali. Con un po’ di coraggio, motivazione e pazienza la “primavera” prima o poi arriva.

    Piace a 1 persona

    1. Forse la primavera che pensiamo noi è uno stato emotivo. Una volta raggiunta ne vuoi un’altra e ciò porta all’eterna infelicità. La primavera dovrebbe essere sempre eliminando passato e futuro. A parole, poi a riuscirci è un’altra cosa 🙂

      "Mi piace"

      1. Forse l’infelicità di cui parli riguarda proprio il fatto di voler ricercare la felicità vivendo esclusivamente nel presente. La primavera e la calda estate, purtroppo per noi, sono tali proprio perché esiste un autunno ed un inverno. La bella stagione è tale proprio perché ne esiste una brutta. Vivere il presente proiettati al futuro (anche a breve termine) con uno sguardo al passato, questo è la mia idea. Credo sia un buon compromesso per vivere serenamente la “primavera”.

        "Mi piace"

Rispondi a Gennaro Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...