CHI NON MUORE SI RIVEDE, MA…

Chi non muore si rivede, ho scritto qualche giorno fa, ma per parlare di misteriose ragazze, anzi di una sola, ma non si è più vista. Se si svelerebbero i misteri non sarebbe più misteriosa e dal momento che il mistero fa fascino, meglio rimanere nell’ombra del dubbio.

Come i due teneri ragazzi di ieri, quell’adorabile coppietta cui lui diceva a lei “tu fai ballare i mie giorni” Niente di tutto ciò.

Il tizio russatore, con la bocca aperta e filo bavoso ai lati, si è seduto esattamente dove si era messo ieri. Col solito concerto, sto giro però con l’aggiunta di starnuti e tosse grassa. Questo mix rumoroso e se posso dire un po’ maleducato, ha scocciato dopo la terza sputacchiata che è arrivata sulle mie nobili braghe. Niente roba di marca, nulla di ciò, braghe prese in una bottega qualsiasi, per quattro schei, soldi. Mai speso per un paio di braghe, basta che siano comode e trendy, quello si, ciò.

Alla fine mi sono alzato e andato in un altro sedile dove non c’era nessuno. Niente storie da raccontare eccitanti oggi, giusto per dire un paio di robe.

Domani prenderò il treno che parte 26 minuti dopo, quello pieno di ragazzi casinisti e storie gossippare, amorose, misteriose. Sempre se ce ne saranno, non è sempre festa come non è sempre domenica.

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, incontrare, amare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, cantare per la gioia dei vicini e scrivere qualche riga qua e là. Perchè scrivere crea emozione e spero anche la dia anche all'errante approdatore di questo spazio. Ad maiora

2 thoughts on “CHI NON MUORE SI RIVEDE, MA…

Rispondi