UN POMERIGGIO CON STELLA @ Dialoghi e confessioni con ragazze di periferia @ Amicizia e complicità di coppia

Stella rompe le scatole e brontola. Sembra nata per questo.

Ciao, sono io. Ho visto, fa lei con tono seccato. Ti rompo? No.

Non sembra.

È così, credici.

Tutto bene? Si anzi niente.

Il famoso “niente” delle donne.

Ovvero sono cavoli tuoi.

Ma non mollo la presa.

Andiamo al mare. Fa caldo.

Ma c’è anche ombra.

Mmh..sono grassa.

Ma non mi pare.

Ovvio non mi chiami da un mese e non mi hai vista.

Ti ho scritto ieri sera, ti ho vista qualche giorno fa.

Silenzio. Si, vero.

Allora vieni?

Silenzio riflessivo.

Paghi tu però se ho sete.

Per Stella acconsento, poi magari si vede.

Ti aspetto la e poi si va la e la e magari anche la. Infine la…

…Appena sale prima sorride, poi mette la cintura sbuffando.

Ti odio. Grazie. Prego. Me ne frego.

Possiamo andare?

Punta un dito verso il parabrezza. Là.

E lá sia.

E quindi si impossessa della radio, infila una chiavetta con musica stramba, canta, mi dà una pacca sulla gamba.

E canta anche tu, musone.

Io sarei un musone?

Certo, sei un pacco.

Sempre gentile.

Sempre, replica Stella.

Apre tutti i finestrini, alza le mani alla calura del pomeriggio e canta e tutto quello che non andava ora va.

Siamo nella stagione dei sogni. Si decolla e poi…

…poi che importa?

Stella è Stella.

Si muove armoniosa, un po’ pigra in ogni suo gesto, coi capelli biondissimi ed ondulati che ondeggiano flessibili al soffio del vento, al ritmo del suono, alla gioia della presunta libertà.

Chi la capisce è bravo!

 

http:/https://www.youtube.com/watch?v=jShLbPCGCSk

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali, dal disagio sociale e la tematica giovanile. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, scrivere qualche riga qua e là su temi giovanili, personaggi femminili tragicomici e un po vintage, perchè mi piace così. Ad maiora

5 thoughts on “UN POMERIGGIO CON STELLA @ Dialoghi e confessioni con ragazze di periferia @ Amicizia e complicità di coppia

  1. A me sembra che tu sia bravo perché l’hai capita benissimo. Forse però essendo maschio non sono titolato a dirlo! Ma sì, dài l’hai capita benissimo. E poi una “coi capelli biondissimi ed ondulati che ondeggiano flessibili al soffio del vento, al ritmo del suono, alla gioia della presunta libertà” va capita anche solo a guardarla!! 😀

Rispondi