STORIE DEL PRATO

Il fulmine si fa sentire da lontano, fino a poco fa il sole ardeva caldo…

….gli uccelli si mettono a volare in circolo per poi scomparire nella foresta.

…le cicale smettono di frinire e tutto si fa silenzio nel prato….

…due bambine giocavano a palla sull’erba, ma una voce materna le ha fatte rientrare in una scarna casupola rurale….

…il cielo si è fatto rapidamente nero e ora pioviggina, anzi piove…

…il cagnone che correva sulla lieve salita della collina si è ritirato sotto una cascina e guarda steso sull’erba..E ora piove forte.

P.S. La mia escursione nel bosco se ne è andata al diavolo e me ne sto sotto una tettoia di una casupola in mezzo ad un vasto prato a scrivere queste parole aspettando che passi.

Albert, Montenero d’Idria ( Slovenia) 30/7/2019

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, incontrare, amare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, cantare per la gioia dei vicini e scrivere qualche riga qua e là. Perchè scrivere crea emozione e spero anche la dia anche all'errante approdatore di questo spazio. Ad maiora

Rispondi