Autunno, qua…una schifezza, guarda non voglio dire che è una m.. perchè sono una ragazza raffinata.

Stella brontola dopo avere trascorso un mese a Monaco a respirare aria pura lontano da questa fogna, ovvero tornare a casa, secondo il suo punto di vista. Ci siamo rivisti in un parco. Pallida, ha perso tutta l’abbronzatura estiva, ma forse è più bella così, eterea, rognosa, bellissima.

Seduti su una panchina, al tramonto di un bel sabato, la punzecchio. Beh, se era tutto cosí figo perchè non sei rimasta su? Stella dá un calcio ad una castagna che decolla nell’aria, per poco non prende un tizio che corre. Che domanda idiota, sei superficiale. Io non sono ricca come te, no money, no fun, shit. Fine soldi, ti ga capioooo?? ( hai capito in lingua Veneta).

Ho capito. Che cos’hai fatto di bello? Niente, anzi tutto. Hai conosciuto qualcuno? No, se no non ero qua, anzi si, ma non te lo dico. Beh, ma se chiedevi ti prestavo dò schei (due soldi) così restavi ancora un pò. Stella prima sbuffa. Perchè non mi vuoi tra le balle? Poi si illumina? Beh allora me li presti? Daidaidaidai please, ti torno tutto.

Non rispondo. Lei invece si. Chi tace acconsente! Evviva, partenza, via da questa fogna!!

E salta e balla tra le prime foglie che si staccano tra gli alberi. Chi la dura la vince.

Annunci

2 pensieri su “CON STELLA AL PARCO

Rispondi a unallegropessimista Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...