Dove va la gente, nei treni, di sera?

Dove va la gente nei treni serali, al buio che scende nelle stazioni minori, quelle da poche case illuminate nell’immensa pianura?

Qualcuno vestito da operaio, ragazze e ragazzi soli con il loro sguardo distante che fissano il vuoto fuori dal finestrino, tra un tutumm tutumm e altri tutumm. Il treno si ferma, nessuno dice una parola, escono e la notte li inghiotte.

Verso dove, verso quale vita, verso quale affetto o solitudine? I giorni passano, tutto passa, diventano tramonto e notte.

Pubblicato da Povertà 🌟 Ricchezza

Sono attratto dalla cultura e dall'underground, Amo in maniera viscerale da sempre la Natura, le favole gotiche, le fiabe crepuscolari, il fantasy, i tramonti, la neve, i fantasmi, le situazioni balorde e divertenti e l'amore, che lo faccio raccontare a personaggi bizzarri inventati, in parte. Loro parlano per me

23 pensieri riguardo “Dove va la gente, nei treni, di sera?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: