Un viaggio a Bingabilla

Passando dal mondo di Tenebra a quello colorato, le pupille degli occhi si dilatano e o muscoli attorno alla bocca passano dall’apatia alla meraviglia. L’immagine sopra esposta infatti non porta a nessuna tenebra o pensieri cupi anche se il sottoscritto scrivente ama le tinte un pò tenebrose.

Nero VS colore. Tenebra VS luce.

Poema:

Nel mondo colorato di Bingabilla non c’è spazio per il dolore nè per la sofferenza. Tutti sono felici, nessuno protesta, nessuno si lamenta, nessuno tiene in mano matite nere, grigie o qualsivoglia colore che porti depressione, apatia, tristezza.

Nel magico mondo di Bingabilla è tutta un’esplosione di colori e flash psycho lisurgico che neanche i Pink Floyd dell’era Syd Barrett alla loro massima espressione potevano tanto.

A Bingabilla il viaggio decolla così che manco te ne accorgi e voli voli tra l’erba verdissima, funghi di Biancaneve rossissimi, fiori viola e farfalle purpuree.

Voli e voli, vola bene che il ritorno da Bingabilla è drammatico. Torni nel diabolico mondo di Tenebra.

Non conviene.

Alb. 5/12/2019

Pubblicato da Povertà 🌟 Ricchezza

Sono attratto dalla cultura e dall'underground, Amo in maniera viscerale da sempre la Natura, le favole gotiche, le fiabe crepuscolari, il fantasy, i tramonti, la neve, i fantasmi, le situazioni balorde e divertenti e l'amore, che lo faccio raccontare a personaggi bizzarri inventati, in parte. Loro parlano per me

4 pensieri riguardo “Un viaggio a Bingabilla

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: