Partita persa

Parliamo di crepuscoli e di notte. Di tenebre, di aridità desolante dell’ animo.

Quando assopiti sul divano in una casa spaventosamente solitaria, in un luogo solitario, in una vita solitaria, capita di pensare alla vuota giornata fatta di impegni non voluti né desiderati. Come già detto in precedenza il tempo é nero, il tempo è morte.

Nella nebbia di vite perdute saluta solo il silenzio e il sentimento desolante di avere buttato via tutto. Ogni minuto, ogni secondo è vano. Pensando a ciò, ecco via altro tempo.

Incombe il buio e la morte, un altro anno è passato, volato. Quello che si è costruito finora continuerà nel nuovo anno, no way, no mercy. Nessuna misericordia per chi temporeggia e per chi non ha coraggio. Nulla nulla. Il nulla nulleggia. Il tempo vola tic tac, tic tac.

La vita è un cimitero di occasioni perdute, lo si scopre a partita finita.

All’asso di picche

Alb 10/12/2019 in treno, nocturna

15 pensieri su “Partita persa

    1. Se tutto batte bene sicuramente, per me è così per fortuna, mi batte bene. Se fossi un padre separato senza un soldo, se mi licenziassero, se, se, se allora non mi batterebbe bene. La vita è una serie di coincidenze fortunate o sfigate, dipende dove nasci e cosa ti capita o permetti che ti capiti 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi a ciliegina Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...