Ricordo di te

In un giorno di pioggia al calar del sole di una giornata fredda e invernale ho guardato nel riflesso dei lampioni il tuo ricordo.

Chissà come mai certi ricordi vengono fuori quando tutto in giro è luccicante e festoso? Falsamente festoso? È lo stesso.

Nel riflesso dei lampioni c’eri tu, con quel tuo sorriso speciale, quelle tue mani inguantate che stringevano le mie. Che dire, non ci sei più lo so, ma i giorni freddi illuminati a festa ti riportano a me, nel profondo delle emozioni, dei sentimenti più veri.

La cosa bella è che mentre per me continuano a passare gli anni, per te no.

Sei sempre giovane e lo sarai per sempre.

In un giorno di dicembre, all’imbrunire, tu, io e l’eternità.

Alb. 12/12/2019 Mestre(Ve)

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, incontrare, amare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, cantare per la gioia dei vicini e scrivere qualche riga qua e là. Perchè scrivere crea emozione e spero anche la dia anche all'errante approdatore di questo spazio. Ad maiora

16 thoughts on “Ricordo di te

Rispondi