Libertà/Freedom

Quando si raggiungeva la sommità della stradina di periferia e ci si voltava, magari con il fiato rotto dalla salita, dall’altra parte, lo spettacolo che veniva rivolto ai miei occhi compensava la lunga camminata. Anche se non sembrava ero arrivato fin lassù dopo un lungo viaggio, il cui tempo effettivo non me lo ricordavo. Quanto tempo era passato da quando mi ero detto, vattene, cerca altrove il tuo destino?

Non avevo mai considerato l’evasione dalla noia della routine di tutti i giorni come una cosa possibile. Amici e parenti mi avevano dato del pazzo visionario quando avevo deciso di mollare tuto per partire verso una meta non definita. Vado là e forse là, ma non so. Non so neanche come partirò e cosa mi porterò dietro. Volevo…si…

……volevo andarmene dal recinto di obblighi che la vita mi aveva messo attorno e che mi ero lasciato circondare. Tutto andava bene in apparenza, ma alla fine avevo deciso di andare via, senza nessuna meta in particolare, bastava andarsene. Lo so che non sarebbe stata un’impresa facile ma anche rimanere lo sarebbe stato.

Ho camminato per strade, sentieri, boschi. Ho dormito grazie alla generosità degli altri oppure in mezzo ai campi nelle sere d’estate, sotto le stelle e sotto la pioggia. Al caldo e al freddo.

Ma ora, dopo tanto vagare, dalla cima di questa strada mi sono sentito a posto con me stesso e deciso che qui sarebbe stato un luogo magnifico per il mio riposo. Un pò più a lungo. Il fondo del paesaggio era cupo e piovoso ma l’aria sapeva di fresco e soprattutto di libero. Libertà e sentirsi liberi. Due cose che non vanno sempre affini, ma qua si, lo andava. Ci avrei provato. Una nuova vita.

Ho cercato tutta una vita un luogo dove libertà e sentirsi liberi avevano la stessa simbiosi. Senza il male e il desiderio di niente a parte me.

Albert 8/4/2020

Gamma Ray, Heading for tomorrow, 1989

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, incontrare, amare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, cantare per la gioia dei vicini e scrivere qualche riga qua e là. Perchè scrivere crea emozione e spero anche la dia anche all'errante approdatore di questo spazio. Ad maiora

8 thoughts on “Libertà/Freedom

Rispondi