Steffy è vittima della noia della paranoia/Steffy is bored (XVIII)

Steffy ha imparato finalmente a gestire un po’ meglio la sua vita grazie al casino della pandemia e della quarantena. Uscire senza trucco, senza fare troppo la gran fighetta ma neanche la sciatta, fare quel cavolo di spesa, la fila, guanti, mascherina. Ha fatto anche nuove “amicizie” con i suoi compari di fila al supermercato. A dovuta distanza, ma in questo tempo poco contano poco queste conoscenze.

Ora però la bella e tenebrosa Steffy comincia ad essere stufa di questa forzata prigione domestica. Le giornate sono sempre più belle, dal suo terrazzo entra in casa una dolce aria primaverile che sa di fiori di ciliegio e…

……e sa di LIBERTA’. Ah la libertà, questa magica parola, si dice fissandosi allo specchio del bagno una mattina mentre si lava i denti. I bei capelli corvini, sempre tenuti bene a piastra, creme, trecce, balsami rigeneranti ormai se ne stanno andando al diavolo. Dovrei andare dal parrucchiere, brontola spazzolandosi la chioma.

Vede qualche filo bianco qua e là, inghiotte amaro e fa finta di non vedere…il tempo che vola. Vede che ha il visetto un pò sciupato e provvede con una serie di intrugli cremosi miracolosi, anti age, idratanti, anti quello e anti quell’altro….

….alla fine l’aspetto torna ad essere quello di sempre, quasi. Manca solo una cosa: uscire e fare quel cavolo che mi pare e andare dove cavolo mi pare e…vedere qualcuno di caro. Già, di caro.

Stefania fresca e profumata, raggiunge a lenti passi il terrazzo e guarda la città proibita o quasi sotto di lei. Il vento fresco del mattino le accarezza i capelli con dolcezza e ne gode. Chissà che fine ha fatto Piero..e quel tontolone di Beppe. Ho nostalgia persino delle sue dichiarazioni di zerbinaggio eterno. E poi Piero e Frank, loro si che sanno trattare una donna..come me…

…e portarmi in luoghi IN e portarla a fare shopping e pagare loro, ma questo non lo pensa perchè lei si reputa una compagnia costosa. Almeno questo lo crede lei. In verità è considerata una gran gnoccolona e ai maschi piace la sua scontrosa e eroticissima compagnia. Le si che sa come farci quando ci si mette, in tutti i sensi. Ma Steffy non pensa a queste cose….

…..lei vede solo il lato funny, divertente della superficialità. Non vede che in fondo se la portano dietro SOLO PER QUELLO.

Intanto il mattino prosegue e si trasforma in pomeriggio, nella sera e nella notte. Steffy sospira al passaggio del nulla.

Albert 8/4/2020

Pubblicato da Povertà 🌟 Ricchezza

Sono attratto dalla cultura e dall'underground, Amo in maniera viscerale da sempre la Natura, le favole gotiche, le fiabe crepuscolari, il fantasy, i tramonti, la neve, i fantasmi, le situazioni balorde e divertenti e l'amore, che lo faccio raccontare a personaggi bizzarri inventati, in parte. Loro parlano per me

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: