Steffy e la notte magica / Steffy and the magic night (XXII)

Steffy, nonostante qualche disavventura di sfiga, sfortuna per modo di dire, lei, la Stefania se ne frega della superstizione. Insomma a parte qualche sfortunella domestica che ci sta..sai, cado per terra col tacco 12, mi ubriaco talvolta..e vabbè così mi ricordo chi sono, e poi, attenzione, che cavolo, mica sono una casalinga, così ragiona….

A Steffy non intteressa niente chi sia al governo, lei li reputa tutti una banda di farabutti e ladri. Non che questo sia il suo principale pensiero della giornata, anzi, chissenefrega, non importa, cavolo.

Quando arriva la notte, il magico crepuscolo che poi porta alla notte vera e propria, stellata, profumata di primavera, di fiori, di mare e non solo…

….la primavera odora di festa, di aperitivi, di casino, di divertimento, di lussuria, si anche di quello, sa di…di tutto.

Chi non gode non ama, chi non gode non si diverte e si deprime. Uno dei suoi motti prefetiti.

Al momento, la fanciulla fissa la sera, le stelle, la luna e si posiziona in terrazzo. Ha portato fuori, all’aria aperta magnifica, la sua poltrona preferita, un onesto Aperol spritz in mano, fatto da lei, tanto alcool, poco prodotto, massimo risultato.

Ovvero la sbronza onesta della galera, perfette unghie laccate nere, mani e piedi che sanno di prigionia, leggings a pois che, pensa lei, facciano tanto bonazza, una felice serata, come da due mesi circa, sotto…..sotto…

….sotto la notte magica. La Stefania, in arte Steffy, sorseggiando il caro aperitivo notturno si accarezza i capelli e guarda le stelle, così magiche in cielo, così belle e attraenti. Il pensiero dei babbei, suoi EX AMICI ASSOLUTAMENTE amici ormai è chiaro. Chi tradisce su Facebook e Instagram, magari solo con un cuoricino sotto una foto di qualche ragazza (sgualdrina spaventosa, secondo il suo pensiero, non che lei non abbia mai fatto diversamente) non merita certo la sua attenzione.

La Steffy è preziosa e lei lo sa. Io non sono per nessuno e nessuno è per me. Questo se lo dice brindando alla luna e a sè stessa.

L’aria poi è così calda e profumata…profuma di gioia..Steffy si stende sulla poltroncina e si sente felice alla visione della volta celeste. Sogna di dividere quell’aperitivo con qualcuno…quelche bel fustaccio….magari in una vasca da bagno adornata da candele profumate…fiori di loto….e le sue mani la prendono con decisione…

….Si, prendimi, fammi tua. La gioia della notte magia…a parole. Solo a parole purtroppo.

Steffy dopo un paio di aperitivi, fatti con le sue mani e dosi generose, si addormenta sul poggiolo…il vento la abbraccia, un po’ ubriaca, ma non è molto importante. Domani mi sveglierò male e vivrò male la mia quotidianità da reclusa. Qualcuno diceva carpe diem, credo oggi valga solo questa bella citazione.

…..io sono e sono qua…la luna, la notte magica, per me.

Albert 26/4/2020

6 pensieri su “Steffy e la notte magica / Steffy and the magic night (XXII)

Rispondi a Yleniaely Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...