Steffy e il futuro/Steffy and the future

Steffy ogni tanto, ma veramente ogni tanto, amava fare la ragazza saputella ed istruita e ciò non perchè fosse ignorante come una capra.

Cercava infatti sempre di essere abbastanza al passo con i tempi anche se diffidava all’ennesima potenza della televisione (dei cazzaballe senza pietà aveva detto spesso) e dei social media (hanno dato voce alle capre, ma quelle vere, sentenziava pure piuttosto spesso)….

….insomma la Stefania in arte Steffy, più per darsi un’anda internazionale che per altri motivi reali. E poi con due F perchè…perchè aveva deciso così.

Durante un aperitivo in piazza, piuttosto ciucca, aveva risposto male ad una sua (EX) amica che le aveva detto ridendo che Steffy si scriverebbe Stefy e po’ una F sola. Lei aveva risposto con una certa perfidia, che lei decideva quello che (CAVOLO) voleva e se c’era una F o due FF erano (C.ZZI) affari suoi.

Ora però da quello che la scocciante pandemia pareva finita, ma solo in apparenza, dato che la fantomatica televisione e il suo (degli altri) caro (non eccessivamente) capo del governo continuavano a dire di stare sempre all’erta, evitare i celeberrimi assembramenti e di indossare la fottuta mascherina per andare nei luoghi chiusi. All’aperto non serviva più, ma nonostante ciò molti la indossavano ancora. Come mai, si chiedeva fissando la strada sotto casa dal suo poggiolo bunker (anti guardoni quando si metteva a prendere il sole)….

….dunque come mai la gente continuava a dare peso agli show tribune politiche menate televisive? Il giorno prima, bevendo del tè ghiacciato sulla sdraio, faceva roteare la mascherina sull’indice e improvvisamente le era decollata dal dito finendo dritto in strada. Si era alzata e aveva visto planare il pezzo di stoffa in strada con un certo godimento. Naturalmente si era esposta un pò giusto il tempo perchè dei ragazzi la vedessero in due pezzi. Un pirla le aveva gridato…

“EHI FIGA, hai perso la mascherina, se vuoi te la riporto su a casa” E giù a sghignazzare. Lei ci aveva quasi goduto sopra, al diavolo, aveva sentenziato.

Troppo baccano ora, forse si stava meglio quando si stava peggio? E il futuro?

Steffy non se ne era mai preoccupata granchè del futuro. Aveva sempre usato saggiamente i suoi risparmi, poi aveva sempre vissuto di rendita, ovvero pagavano sempre gli altri. Mamma, papà, amici..molti amici. Esci con me, Stef, per te mi lancerei nella caldiera dell’inferno, aveva sentenziato un tipo una volta. Dato che girava con grosse cilindrate si era fatta parecchi viaggetti per l’Europa (A SCROCCO) in cambio di non chissà che grandi performance…

….Tenerlo a braccetto, qualche bacio ogni tanto, non era neanche malaccio. Qualcos’altro per prolungare di qualche mese questi tour europei. Ma chi non risica non rosica, anche se forse avrò una reputazione da facile (STEFANIA SEI UNA SGUALDRINA)….ma…di necessità virtù, che cavolo bisogna farci.

E il futuro…il futuro comincia domani mattina.

Alberto 5/6/2020

Pubblicato da Povertà 🌟 Ricchezza

Sono attratto dalla cultura e dall'underground, Amo in maniera viscerale da sempre la Natura, le favole gotiche, le fiabe crepuscolari, il fantasy, i tramonti, la neve, i fantasmi, le situazioni balorde e divertenti e l'amore, che lo faccio raccontare a personaggi bizzarri inventati, in parte. Loro parlano per me

8 pensieri riguardo “Steffy e il futuro/Steffy and the future

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: