Steffy e la pioggia / Steffy and the rain

Steffy sa che non tutte le ciambelle vengono col buco, del tipo non è sempre festa. Nè che le cose che accadono gli anni precedenti si ripetono uguali gli anni successivi. Si ricordava dei mesi di giugno così luminosi e pieni di sano caldo estivo che ora, guardando il cielo grigio, la pioggia e la temperatura autunnale, sente che c’è qualcosa…

…C’E’ QUALCOSA CHE NON VA!

Giugno è infatti ben che cominciato ma dell’estate neanche l’ombra. Come mai cazzarola? Appoggiata con i gomiti alla ringhiera del suo terrazzo, guarda con aria afflitta la schifosa giornata davanti a sè. Le viene da starnutire, ETCIU’ ETCIU’ cazzarola, che freddo. Tira su con il naso in maniera poco principesca. Principessa si, come ama ripetere ai suoi ganzi, ma solo se sono ganzi di un certo livello (economico) se no la principessa non scomoda le sue nobili chiappe per correre dietro a ( NESSUNO) ma forse (TRATTATIVA DUBBIOSA)…

…insomma la stagione è partita in maniera schifosa. Non che prima era meglio. Il trauma del lockdown, dei terribili mesi passati a casa, le file davanti al supermercato e quella diabolica mascherina, che non è ancora del tutto abolita, la schifosa museruola, i vigili urbani, le multe, la paura e…il suo amico (NEANCHE PER IDEA) bellimbusto capo del governo con le sue chiacchiere (BLABLA). Insomma tempi durissimi e ora ci si mette anche il meteo del cavolo. E piove ancora dice ad alta voce mollando un pugno sulla ringhiera che emette un sonoro DONNNNN. Le vibrazioni si propagano nella sua mente e dopo arriva una fitta di dolore al polso e giù…

…giù una serie di imprecazioni da donnaccia. Prende un fazzoletto e un pò di ghiaccio, ghiaccio che di solito usa per uso aperitivo, ma oggi con scopi meno nobili. Scopi, si anche quello latita da un mesetto. Un dramma insomma per la povera Stefania afflitta dai drammi del Covid, del lockdown, della mascherina, dei supermercati, dei vigili urbani, del meteo, il METEO!

Ora tuona e si alza un pò di vento. Lei rientra e si lancia a pesce sul divano a leggere le notifiche sul cellulare. Il solito Giuseppe detto Beppe, beh, leggerò dopo e il Piero, il figo, leggo tra un pò per non dargli la soddisfazione di essere una che che gli corre dietro. In parte è vero. Ma con la coda dell’occhio ha letto la parola Miami. Legge all’istante. Hey, bellezza, lo sai che non si può andare ancora negli States? Mi sa che il nostro giro in Florida se ne va a farsi benedire.

Steffy legge e rilegge. Scrive proprio così. Guarda su Google se è vero. E’ proprio così. Si passa la mano sulla chioma mora fluente e si mette a fissare il soffitto come inebetita. Possibile tanta sfiga? Guarda il ghiaccio che si sta sciogliendo sul suo tappeto e ripensa a quell’aperitivo. Sarebbe consolatore pensa, ma non fa nulla…

Si fa viva invece l’idea che per colpa di questo fottuto Covid 19 non si potrà andare da nessuna parte eccetto stare sul divano, prendere il sole sul terrazzo, se va bene al mare là vicino e serate nei soliti bar del centro a strafarsi di alcool. Sarà così?…

…Steffy chiude gli occhi e pensa, starnutisce e pensa. Ancora starnutisce. Al diavolo, ho preso il raffreddore in giugno, sentenza alla fine. Intanto la pioggia all’esterno continua e le nuvole grigie passano e passano senza fare vedere nessuno sprazzo di sereno. Il tempo passa…passa…Steffy non trova nessuna soluzione. La troveranno gli altri, non si è principesse per qualcosa?

Alberto 17/6/2020

4 pensieri su “Steffy e la pioggia / Steffy and the rain

  1. Ciao,
    Sono Walt (nome d’arte) e sono italiano. Ho creato anch’io un blog – Let’s globe – in cui traduco allo spagnolo gli articoli più interessanti del web. Prevalentemente traduco dall’italiano allo spagnolo, per dare voce alle idee, curiosità, notizie che altrimenti resterebbero solamente tra italo-parlanti.
    Se t’interessa farti conoscere anche in Spagna e America Latina, mandami il link degli articoli che hai fatto o che farai a letsglobenews@gmail.com. Sempre citandoti, naturalmente.
    Un abbraccio e hasta la vista!! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...