Il fuoco/ The fire

La presenza di gente dal fare sospetto si era notata dal primo pomeriggio. Si pensava fossero semplici gitanti che andavano a godersi il fresco del bosco, gente che fuggiva dal caldo della pianura e dalle paturnie del Covid per respirare aria buona, resinosa, selvaggia.

Quando si fermarono all’unico bar rimasto aperto dopo la pandemia, che con l’incasso avrebbe chiuso sicuramente dopo l’estate, al bar si comportarono in modo taciturno, senza dire troppe parole.

Poi presero l’auto e andarono lungo la provinciale verso il folto del bosco. Non ci andarono nè per fare una scampagnata nè per respirare aria silvestre.

Verso il tardo pomeriggio videro un certo nervosismo negli animali domestici. Fiutavano il cielo. Poi si levarono in volo stormi di uccelli e caprioli fuggire verso il centro abitato. I cinghiali in gruppo si mossero in fuga dal bosco.

Poi ci fu l’odore di bruciato, il fumo e infine lingue di fuoco salire dal nord est della foresta. Si attivarono telefoni e le urla delle autobotti dei pompieri arrivarono in breve tempo.

Il fuoco avanzava implacabile lasciando dietro di sé solo distruzione e morte. Quelli del paese erano stati evacuati. Probabilmente il bar appena sanificato, sigillato e snobbato sarebbe stato annientato dal fuoco…

…sarebbe stato meglio mangiarsi i soldi in sgualdrine, aveva detto in lacrime il gestore sotto gli occhi imbarazzati della moglie. Sgualdrine o mangiarseli nel gratta e vinci. O…

Gli altri annuirono. Il loro piccolo mondo era stato spazzato via

Alberto 30/6/2020

“Nel sogno le cose non sono mai limpide e materiali come quella desolata pianura su cui avanzavano schiere di uomini sconosciuti.” ( Dino Buzzati, Il deserto dei Tartari)

Pubblicato da Povertà 🌟 Ricchezza

Sono attratto dalla cultura e dall'underground, Amo in maniera viscerale da sempre la Natura, le favole gotiche, le fiabe crepuscolari, il fantasy, i tramonti, la neve, i fantasmi, le situazioni balorde e divertenti e l'amore, che lo faccio raccontare a personaggi bizzarri inventati, in parte. Loro parlano per me

14 pensieri riguardo “Il fuoco/ The fire

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: