Racconti brevi @ ELETTRICA STRATOSFERICA @ Avventure di ragazze @ Narrativa

Elettrica, nella lunga attesa della rivoluzione e del cambiamento sociale, aveva deciso di dare più attenzione al suo aspetto esteriore. Non che ne avesse bisogno, per carità, era giovane e come cantava quel tizio barbuto, gli eroi sono tutti giovani e belli.

E lei lo era, era bellissima, una bellezza stratosferica. Su questo non ci aveva mai messo nessun dubbio, mai un ripensamento, mai(quasi mai) un cedimento.

Si va bene, la solitudine, si va bene nessuno mi fila, si va bene sono una poveraccia senza un soldo, si va bene…va bene va bene, però…

…però ho dei capelli stratosfericamente affascinanti, rossi, mossi, un po’ di lentiggini rosse…rosse…rosse…ROSSE! Che bel colore, in tutti i sensi!

Elettrica ogni tanto si lasciava alle spalle il suo lato maschiaccio per diventare una frivola ragazza. Cavolo, vent’anni se li hanno una sola volta nella vita, così diceva…qualcuno. Chi? Boh!

E al pomeriggio tardo sulla sua bicicletta sgangherata ma bellissima perché era la sua andava, pedalava, se la godeva coi capelli rossi al vento, incurante dei moscerini che le addentavano le gambe e i commenti sporcaccioni dei pescatori della domenica, ma non solo.

E all’imbrunire…

…quando il sole arrossava le acque lente del grande fiume, so sentiva parte di quel rosso fuoco. Si incendiava e diventava calma e quieta come il silenzio.

Le parole fanno rumore e non portano a niente. Il silenzio è rivoluzionario!

Albert 20/8/2020

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, incontrare, amare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, cantare per la gioia dei vicini e scrivere qualche riga qua e là. Perchè scrivere crea emozione e spero anche la dia anche all'errante approdatore di questo spazio. Ad maiora

18 thoughts on “Racconti brevi @ ELETTRICA STRATOSFERICA @ Avventure di ragazze @ Narrativa

Rispondi