Racconti brevi @ ASPETTARE IL TRENO / Storia di provincia

La mia vita è stato aspettare che il treno vincente passasse su binari scassati. I binari scassati erano la mia vita, il treno vincente la destinazione meravigliosa, la chimera del buio. Volevo troppe cose ma non sapevo come conciliarle con la tirannia quotidiana del dovere, quindi ho perso.

La canzone più bella del mondo è rimasta nei riff della mia chitarra, il testo nel mio cuore.

Il libro più bello mai uscito si trova in un file del mio portatile. Oh, la protagonista è fantastica. Ho vissuto, amato pianto con lei. Alla fine l’ho fatta morire giovane. Non volevo dividerla con nessuno e non volevo che nessuno leggesse di lei. Meglio farla fuori.

L’arte è possesso. Scrivere è gelosia.

Mi siedo su questa panchina di una stazione in rovina ad aspettare che il treno vincente su binari sconnessi passi un’altra volta. Io aspetto, qualcosa arriverà.

Forse solo la pioggia.

Albert 27/10/2020

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, incontrare, amare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, cantare per la gioia dei vicini e scrivere qualche riga qua e là. Perchè scrivere crea emozione e spero anche la dia anche all'errante approdatore di questo spazio. Ad maiora

12 thoughts on “Racconti brevi @ ASPETTARE IL TRENO / Storia di provincia

    1. Grazie Valentina, che belle parole. Beh penso che ognuno si può mettere nell’attesa del fantomatico treno oppure non serve attendere nulla. Perché ha già avuto oppure si è rassegnato. Ciao 🙂

    1. Uhm…potrebbe essere ma morto un sogno se ne fa un altro come insegnano allegroni del calibro di Leopardi e Schopenhauer. In sintesi il sogno non esiste, piuttosto il desiderio di averne uno, una volta ottenuto ne vuoi un altro…eccetera ecc 😉

        1. Obiettivo e raggiungimento dell’obiettivo. Senza avere un obiettivo ed essere convinti di riuscirci o provare con convinzione di riuscirci la vita è solo un’attesa di finire all’altro mondo senza colore, senza nulla 🙂

Rispondi