Racconti brevi @ SPIAGGE ASSOLATE E FREDDE @ mare d’inverno @ Nostalgia @ Testo musicale

 

Tenue colore di un tramonto,

orizzonte fresco il sole muore

cerco un ricordo dietro dune di sabbia 

che celano immagini di amori caldi

baci di salsedine.

 

Buio freddo nel cuore

vecchie foto di mani intrecciate

seduti su un molo

piedi nudi che accarezzano le onde

in questa spiaggia che ci ha visti assieme

son tornato e sento freddo

 

Una visione d’agosto

i tuoi capelli tra le mie mani

ed ora freddo e silenzio

di feste finite e tormentoni passati,

senza avere il senso dell’età,

del gioco, del desiderio

del ritorno.

 

Albert 16/12/2021

 

 

 

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, incontrare, amare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, cantare per la gioia dei vicini e scrivere qualche riga qua e là. Perchè scrivere crea emozione e spero anche la dia anche all'errante approdatore di questo spazio. Ad maiora

45 thoughts on “Racconti brevi @ SPIAGGE ASSOLATE E FREDDE @ mare d’inverno @ Nostalgia @ Testo musicale

    1. Ah grande il Baglio, ci scappa la lacrima 🙁
      Comunque il testo che ho scritto sopra ha anche una melodia musicale, che naturalmente non farò sentire. Però molto bella, se lo dico o che sono molto autocritico, lo è 😉

      1. Io vivo in Sardegna a un km dal mare ti sembra assurdo se ti dico che ogni mese il mare ci riserva sorprese? 😊

      2. Sì immagino…mia cugina ha la baita in Friuli e d’estate va’ in quelle zone sempre.Mi mandano foto meravigliose

    1. Boh non direi robe così drastiche, il fatto è che una parte della compagnia degli anni 90 erano artistoidi e ci trovavamo spesso a suonare, buttare giù testi, musica e fare molte cose illecite in fumosissime cantine. Un centro sociale per pochi intimi 😊 Pubblica pure se ti piace

      1. Vabbè, è sempre mare. Io ai tempi al nostro Mar Baltico ci sono stata solo due volte, sempre in inverno, perché in estate non c’era posto…😂

      2. Addendum: Il mare d’inverno, quello italiano, mi è capitato (per puro caso) anche in una piccola storia fatta di canzoni … se ti va, guarda il mio ultimo post 😉

Rispondi