Avventure di ragazze @ ELETTRICA ANSIOLITICA @ Storie e avventure di provincia @ Ansia e stress

Ogni tanto Elettrica veniva presa da uno strano senso di peso nel petto e in gola che la lasciavano avvilita e stremata.

Le veniva pure un senso di soffocamento, di smarrimento, di apatia…

…di paura che qualcosa dentro di lei non funzionava come doveva.

Vincendo il suo smisurato senso di battagliero orgoglio e sano senso dell’eroicismo autodidatta…

…si era decisa ad andare dal dottore a chiedere cosa fosse quel seccante senso di spossatezza. 

Quel fottuto senso, aveva pensato mentre attendeva il suo turno lisciandosi la lunga coda rossa.

Non le piaceva andare tra gli esseri umani con i capelli sciolti, la faceva sentire inadeguata e desiderata dagli uomini vecchi e dai pervertiti. 

Che bei capelli rosso fuoco tesoro, amore di rossa, sei un fuoco anche nei tuoi punti segreti?…

…Le aveva gridato un idiota grosso come un bue mentre pedalava con la sua bici sgangherata per la strada del paesello.

Tesoro, amore di rossa, AMORE DI ROSSA aveva osato dire quel ciccione.

Quell’inutile accozzaglia vivente.

Aveva passato un mese di rabbia infernale per la scarsa considerazione che le era stata rivolta.

Violentata verbalmente. 

Da quel giorno per andare fra la plebaglia basta capelli sciolti che potevano attizzare pensieri perversi.

Una bella coda legata con un pezzo di corda usata per legare le barche sul fiume.

Stop, porci maniaci.

Per loro avrebbe usato volentieri una corda legata ad una grossa pietra lanciata poi nel fiume dopo avergliela legata attorno al collo.

Morte lenta, morte dolorosa…morte…morte. 

Dal dottore aveva ricominciato ad arrabbiarsi di nuovo e il senso di peso al petto le era tornato.

Il dottore era rimasto sorpreso di vederla, probabilmente era da quando era bambina che non la vedeva quella rossa naturale che si era fatta una gran pezzo di ragazza.

Una GRANDE GNOCCA, insomma.

Elettrica aveva visto il desiderio perverso negli occhi del dottore, ma non era andata là per fare baruffa quindi aveva spiegato cosa sentiva…nel petto e in gola.

In un primo momento aveva pensato che le avrebbe detto di spogliarsi completamente, mollare i capelli e lasciarli belli lunghi lungo la schiena.

Aveva provato un brivido di eccitazione, perversione…

…ELE tanto predichi e poi sogni robe hot, aveva detto la sua voce della coscienza. Inconcludente babbiona!

Ma niente del genere, niente spogliarelli quasi purtroppo. Quasi mi dispiace (logico, ragazza dalle idee sgangherate)

Ansia, signorina, ansia. Niente di grave è una cosa naturale, succede a tante persone. Beh cosa devo fare?

Prenda questo…scrivi scrivi.il dottore scrive e le aveva dato una carta. Che cos’è?

ANSIOLITICI!

Non devo spogliarmi e non mi sono spogliata, mannaggia canaglia, aveva pensato tornando dalla farmacia con i famosi ANSIOLITICI.

Il sacchetto di plastica se lo faceva ballare tra le dita.

Fissava dritto avanti a sè, ipnotizzata dai suoi pensieri languidi.

Quindi si era data un pugno sulla testa. Ma che cavolo sto pensando, scema di ragazza psicopatica pervertita!

Invece di tornare a casa era andata lungo la sponda del fiume a prendere un pò di sole, vista la bella giornata, ma non troppo, meglio avere la pelle bianca cadaverica, fa più charme. 

Restando ad ascoltare il silenzio dell’acqua e degli uccelli acquatici che si levavano in volo dagli alti pioppi verso le acque si era sentita di nuovo calma e in pace con sè stessa, senza quegli strani ansiolitici.

Aveva sentito dire che facevano male, beh al momento non ne aveva bisogno. Piuttosto…

…piuttosto se il dottore l’avesse obbligata a spogliarsi…beh insomma…accidenti a me…maniaca. 

Il cielo rosso del tramonto le illuminava allora il volto, rosso quello, rossa la coda che si trascinava a spasso dietro la schiena.

Elettrica ansiolitica, Elettrica psicopatica, Elettrica Erotica.

 

Albert 26/1/2021

http:/https://povertaricchezza.org/wp-admin/post.php?post=4130&action=edit

 

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, incontrare, amare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, cantare per la gioia dei vicini e scrivere qualche riga qua e là. Perchè scrivere crea emozione e spero anche la dia anche all'errante approdatore di questo spazio. Ad maiora

46 thoughts on “Avventure di ragazze @ ELETTRICA ANSIOLITICA @ Storie e avventure di provincia @ Ansia e stress

      1. Ah prego.. venite pure ma.. troveresti 2 rosse insieme nella stessa stanza, poi 😂

      2. Ahahaahahahahahahaahahha…. mmmmm….🙄🙄🙄🙄🙄😇😇😇😇😇😇😇😇😇😇😇😇…

      3. Non siamo cattive.. ci disegnano così.. toh… ti semi cito la super rossa.. 😋💥

      4. Ahahahahahahahah la Ferrari ahahahahahahah. Albert! 😁 vedi che po’ una rossa è per sempre, eh!..

      5. 😂😂😂 pensa pensa 😂 non posso spiegare. Magari chiedi ad Elettrica 😂

      6. La fantasia.. il Racconto servono anche e soprattutto a quello.. a manipolare ciò che non possiamo in altro modo (In bocca al lupo con Elettrica 😂😋)

      1. Beh entrare nell’adultità mette un po’ d’ansia, in effetti. Ma sono ben contenta che abbia deciso di lasciar stare l’ansiolitico, al momento.

      2. Già già già, entrare nell’età adulta è una solenne fregatura ma la brava Elettrica non ha neanche capito cosa sia un ansiolitico, preferisce vivere nelle sue fantasie focose 😉

    1. Leggevo su un blog che certe ragazze sognano di andare dal dottore per spogliarsi. Sarà stata una cazzata di articolo però mi piaceva l’idea di farlo dire alla bonazza leninista Elettrica, farla cadere nei desideri borghesi 😉

      1. devo dirti che non è il mio sogno erotico, non c’ho mai pensato, ho altri sogni erotici nel cassetto come la equa distribuzione della ricchezza, che c’è di più sexy?

Rispondi