Cronache del 1988 @ CI TROVEREMO COME LE STAR A BERE DEL WHISKY AL ROXY BAR

OGNUNO AVREBBE VOLUTO ESSERE UNA STAR PER ANDARE A BERE UN WHISKY AL ROXY BAR

 

Il nostro semplice punto di ritrovo, al capolinea del bus 49, presso la panchina numero 54 del parco pubblico o nel tavolo in fondo del stra citato bar Stella.

Ci incontravamo dopo scuola, al sabato pomeriggio o nei giorni festivi in luoghi semplici, perchè semplice era la nostra concezione di amicizia e di vita.

La difficoltà di organizzare un solo incontro o parlare di scemenze senza scadere nel tranello di venire fraintesi sarebbe venuto in futuro.

Ma noi non del gruppo non c’eravamo più. Ben poco era rimasto.

 

Ma dentro di noi esiste un bar Stella, quello che non si vede più. Dove oggi c’è un parcheggio condominiale o una serranda priva di vita.

Quello che chiudendo gli occhi si materializza nel punto più profondo e dolce della nostra anima.

 

Qualcuno di noi ci veniva in bici, stava in piedi sui pedali quando ci vedeva all’orizzonte per fare il figo con le ragazze.

Qualche volta ci riusciva benissimo, specie che perdeva l’equilibrio e cadeva a terra.

Fragore di risate, ecco è arrivato il solito pirla, un applauso.

 

Come un click di un interruttore la realtà si fa fosca e i suoni, le risa e i colori di ieri si accendono, come un palcoscenico fantastico.

 

Il più ci veniva a piedi, abitavamo tutti nei paraggi, a parte un paio di ragazzi che si erano trasferiti con le famiglie in altri quartieri.

Spesso cambiavano anche scuola, per un pò ci si frequentava ancora, ma alla fine si facevano nuove amicizie e scomparivano dalle nostre vite.

Così come saremmo scomparsi noi dalle nostre qualche anno più tardi, al tempo dei “fidanzati” o delle “fidanzate”

Perchè le morose e i morosi non volevano che ci frequentassimo e ci portavano via? 

Perchè l’amore rendeva gelosi e creava rancori?

Amore e denaro fanno a pugni per noi. Amore e denaro fanno a pugni dentro noi.

Un giorno vengo qui in motorino, in Vespa, in moto, in macchina. E quando ci vieni? Mio padre mi ha promesso che se vengo promosso con la media del 7 mi compra…

Ehi il motorino truccato di tuo cugino, che figata, ecco ne voglio uno così. No, meglio il 125cc ma si a 16 anni puoi farti la patente A e…

…Ma se sei un poveraccio, con che soldi ti compri un 125! Dai figo, poi mi porti a fare un giro? 

Andrò a fare qualche lavoro estivo, ce ne sono tanti. D’estate c’è un casino di lavoro, felicità per tutti

Ehi, stanno trasmettendo il più bel concerto, del mondo. Si chiama illusione. Intanto prendiamo quello che c’è! 

 

Albert 2/4/2021

http:/https://www.youtube.com/watch?v=DFDoDqxG8r8 http:/https://www.youtube.com/watch?v=h6Ol3eprKiw

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, incontrare, amare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, cantare per la gioia dei vicini e scrivere qualche riga qua e là. Perchè scrivere crea emozione e spero anche la dia anche all'errante approdatore di questo spazio. Ad maiora

3 thoughts on “Cronache del 1988 @ CI TROVEREMO COME LE STAR A BERE DEL WHISKY AL ROXY BAR

    1. Soprattutto per quello, sapendo, un tempo, che il futuro (lavoro, famiglia, carriera, pensione magari dopo 20 anni di contributi) c’era. Poi se ne è andato tutto a farsi friggere, quindi era meglio sognare di essere stars e berci sopra. All’infinito

Rispondi