SCAPPERÒ DI CASA A 18 ANNI, PAGELLE SCOLASTICHE, RIPETIZIONI ESTIVE @ Avventure e storie scolastiche di periferia

f

 

http:/https://www.youtube.com/watch?v=siO6dkqidc4

 

Fuori da scuola le tre comari della IV B amiche/nemiche si erano trovate a discutere i voti della pagella. Kati, Michi e Vale tenendosi le mani davanti per evitare che i soliti noti passassero là davanti solo per guardar loro le mutande, avevano tirato un sospiro di sollievo.

Scolasticamente parlando.

Si sa che stare con i pantaloni nella canicola estiva non era il top, se si poteva lasciare le gambe scoperte meglio, accidenti, siamo nel XX secolo non nel Medioevo però atteniamoci alle regole anti maniaci.

NESSUNA BOCCIATURA!

MICHELA M. : ESAMI A SETTEMBRE, LATINO, FILOSOFIA, ITALIANO

KATIA A. : ESAMI A SETTEMBRE, LATINO, MATEMATICA, SCIENZE

VALENTINA C. : ESAMI A SETTEMBRE, LATINO

Beh a te è andata bene, aveva sospirato Katia guardando la Vale sempre con quel suo fastidioso sorriso da ETERNA OTTIMISTA del

“Ehi ragazzi, va tutto bene e andrà sempre meglio”.

Beh si, insomma aveva miagolato la moretta con i capelli a caschetto. Potevamo anche essere morte stecchite sotto il tram, quindi va tutto bene, girls, bene bene!

Che paragone scemo, aveva detto la Toffee alzando le spalle, direi che non va bene una mazza però in effetti poteva finire in un disastro perchè…

 

 

Perchè? Aveva chiesto Katia accendendosi l’ennesima sigaretta del mattino, quelle fumate nervosamente come fosse la tetta della mamma per un neonato. Michi aveva scosso il capo, non importa.

Suo padre l’aveva minacciata che sarebbe finita a STUDIARE DALLE SUORE in caso di bocciatura, una minaccia ancora presente visti gli esami riparatori in materie difficili come quella fogna di latino.

Il papi si era già attivato nel farle avere ripetizioni per tutta l’estate, devi studiare giorno e notte e passare gli esami o saranno guai. Si, papi.

Dimentica quello stupido, tossico di Vasco o ti brucio i dischi.

Michelina aveva annuito meditando i più criminali omicidi e vendette possibili e immaginabili.

LE SUORE TI ATTENDONO, cara Toffee ribelle e bulla da panchina dei giardinetti!

La mamma di Katia aveva preso il manico della scopa, se non studi ti metto in riga con questo. Si mamma.

Se non vieni promossa ti mando all’ufficio di collocamento e vai a lavorare per mantenerti, ultimo avviso.

Si mamma, aveva annuito la minuta ragazzina pensando che a 18 anni compiuti SAREBBE SCAPPATA DI CASA per non tornare mai più.

Mai più, mai più, fanculo, sai come usare quel bastone cara mammina.

Rebel yell.

 

Bentornati Helloween dopo tanti anni!

 

Albert 18/6/2021

 

http:/https://www.youtube.com/watch?v=BPwZaQfoIbU

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali, dal disagio sociale e la tematica giovanile. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, scrivere qualche riga qua e là su temi giovanili, personaggi femminili tragicomici e un po vintage, perchè mi piace così. Ad maiora

12 thoughts on “SCAPPERÒ DI CASA A 18 ANNI, PAGELLE SCOLASTICHE, RIPETIZIONI ESTIVE @ Avventure e storie scolastiche di periferia

      1. Aaahhh doc! Sei diventata prevedibile nelle risposte 🧐 stai perdendo il fluido!
        Storiella giurassica… beh.. hai o no i “capelli di luna? ” ci sta tutta!😛😂😂
        Cooomunque scappano anche prima dei 12!

Rispondi