UNA VISITA DAL PROFONDO, LA PAURA DEL FUTURO ARRIVA DA UN FANTASMA ALLA FINESTRA @ Racconti gotici a sfondo psicologico sociale

UNA VISITA DAL PROFONDO RISVEGLIA LE NOSTRE ANCESTRALI PAURE SUL FUTURO E LA PIATTEZZA DEL PRESENTE  

Doonnn, dooonnnn, suona l’orologio antico nella sala della vecchia casa, casa su una piccola collina sopra un lago scuro scuro, nero come la notte più nera.

Sprofondati in una poltrona polverosa, con un saggio su Lovecraft, Schopenhauer, Stephen King o chissà cosa, in mano, il sonno viene rapido, scandito dai battiti del pendolo.

Un sonno nervoso, insicuro.

Il dormiveglia non rende giustizia al riposo della mente e del corpo. Si sta però comodi, non c’è rumore, non c’è anima viva.

La presenza umana non si percepisce nel mondo dei vivi.

Nessuno turba la vita, nessuno turba la morte.

Dal un profondo, non si sa bene quale, forse dal lago, forse dal profondo della nostre paure esce una figura senza forme umane che si affaccia alla finestra.

Alla finestra sul mondo della nostra serata spensierata, della nostra vita, della nostra chat su whatsapp con l’amante…

…del nostro video di qualche influencer babbeo su Instagram, su Youtube o le cavolate dei telegiornali servi, voci del potere. 

La figura informe ci guarda senza dire nulla. Sarà un’immagine vera? Sarà un incubo? 

Le giornate si fanno sempre più tenebrose, le paure insite nella nostra anima ci tormentano.

Si confrontano con la nostra scomoda realtà.

La realtà è molto più scomoda di quanto siamo capaci di fingere che essa non sia.

Ma la realtà vera e nera si fa avanti.

Dal profondo qualcosa ci chiama e si affaccia ad una finestra.

Per farla entrare o averne paura. Una paura mostruosamente vera.  

Albert 26/11/2019-2021 Mestre (Ve)  

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali, dal disagio sociale e la tematica giovanile. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, scrivere qualche riga qua e là su temi giovanili, personaggi femminili tragicomici e un po vintage, perchè mi piace così. Ad maiora

16 thoughts on “UNA VISITA DAL PROFONDO, LA PAURA DEL FUTURO ARRIVA DA UN FANTASMA ALLA FINESTRA @ Racconti gotici a sfondo psicologico sociale

        1. Maè se vuoi la spiegazione psicodinamica e fisiologica posso partire col pippone ma dovrei abusare del tuo spazio 😁 Comunque.. tutto camuffamento di desiderio…😊

        2. Paradossalmente diventa più facile squarciare un velo che aprire gli occhi.. talvolta 😊

Rispondi