AVVENTURE E RICORDI A 15 ANNI IN UN POMERIGGIO QUALSIASI DEL 1989 @ Pensieri musicali, riflessioni, indagini, realtà vissuta

DISAVVENTURE E REALTA’ DI UN POMERIGGIO QUALSIASI DI FINE ’80

Camminare di pomeriggio a 15 anni quando la notte d’inverno cominciava già alle cinque del pomeriggio e i cancelli dei giardini comunali chiudevano alle 19 e per tagliare il grande viale alberato ci si passava attraverso per tagliare la strada.

Per guadagnare tempo alla sgridata dei genitori che ti aspettavano alle 15.30

Si sa che le promesse a 15 anni possono essere dure da mantenere quando le tentazioni della grande o media città sono più interessanti del precoce ritorno a casa a fare…

…a fare i compiti, a fare finta di studiare, ad ascoltare un pò di musica di nascosto dalle orecchie indagatrici dei genitori che ti vogliono bravo studente.

Studioso, diplomato, laureato, lavoratore statale, sposato, genitore, educatore, del tipo…

NASCI PRODUCI CREPA!

Ma al tempo del solo giradischi (che c’è ancora e in attivissima funzione) o delle musicassette, delle cuffie…

Anche se si ascoltava dalle cuffie si sentiva benissimo anche al di la di muri.

Beh insomma si capiva bene che invece di studiare si cazzeggiava alla grande.

 

 

QUANDO SI FUMAVA FUORI DALLA FINESTRA DI CASA E SI CERCAVA DI DARE LA COLPA AL VICINO 

Si capiva quando si cercava di fumare fuori dalla finestra della camera soffiando il fumo più lontano possibile, fumo che puntualmente tornava indietro in camera e capivano…

…capivano che il fumo non era del vicino di casa che fumava fuori dalla finestra pure lui.

I GENITORI SI ACCORGEVANO DI TUTTE LE NOSTRE CAZZATE

Si capiva quando avevi bevuto una birra, quando eri uscito di casa il mattino con i capelli sparati in aria col gel, quando avevi speso tutti i soldi al negozio di dischi.

SI CAPIVA!

Gli altri non capivano

 

Albert 18/9/2021

 

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali, dal disagio sociale e la tematica giovanile. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, scrivere qualche riga qua e là su temi giovanili, personaggi femminili tragicomici e un po vintage, perchè mi piace così. Ad maiora

4 thoughts on “AVVENTURE E RICORDI A 15 ANNI IN UN POMERIGGIO QUALSIASI DEL 1989 @ Pensieri musicali, riflessioni, indagini, realtà vissuta

  1. Il mio wp ieri ha dato i numeri, comunque.. buona giornata Albert…E sì… il fumo era sempre del vicino!😊 ciao!

Rispondi