ESTATE NEL BAR DELLA PIAZZETTA

ESTATE NEL BAR DELLA PIAZZETTA

ESTATE NEL BAR DELLA PIAZZETTAESTATE NEL BAR DELLA PIAZZETTA

Il bar Stella era il club delle confessioni di una generazione di studenti in vacanza, vacanze forzate.

Mentre la bella Stella passava la giovinezza ad aspettare il figo con la moto da 250 che la portasse via da quella fogna di periferia, le ragazze della 4B attendevano che qualcosa le facesse divertire in quelle rotture di palle di estate. 

L’ESTATE È UNA ROTTURA DI PALLE! parola di girls

L’ESTATE È UNA FOGNA per ricconi! parola di boys.

ESTATE NEL BAR DELLA PIAZZETTA

 

La nostra compagna di classe Vale era tornata a frequentarci dopo che il suo momentaneo boyfriend l’aveva mollata per seguire i suoi amici a Jesolo.

Mollata per quei quattro stronzi e per quelle troie di straniere si lamentava la mora Valentina sorbendosi un ghiacciolo al limone.

L’ESTATE È UNA TRUFFA! Meglio tornare a scuola, aveva detto il Checco fumando a scrocco dal pacchetto di Michi.

Ehi, fumati le tue! Non ce le ho. Te le tornerò. Parole, parole, parole…Piero è andato in Svizzera a fare in un resort, aveva sostenuto Andrea guardando le gambe affusolate di Stella. 

Katja gli aveva dato un calcio sulla caviglia, ritorna alla realtà cocco, gli aveva detto.

Piero è fottutamente ricco può andare anche in capo al mondo.

Le cicale frinivano nei cespugli secchi della piazzetta vicino al bar.

Il sole, canicola infernale si abbatteva anche sotto gli ombrelloni reclamizzanti una nota marca di gelati.

Il tempo passava e noi passavamo con il tempo.

Albert 5/7/2022

 

L’acqua della fonte
suona il suo tamburo
d’argento.

Gli alberi
tèssono il vento
e i fiori lo tingono
di profumo.

Una ragnatela
immensa
fa della luna
una stella.

El agua
toca su tambor
de plata.

Los árboles
tejen el viento
y las rosas lo tiñen
de perfume.

Una araña
inmensa
hace a la luna
estrella

F. Garcia Lorca

¿Cuál es tu reacción?

Feliz

0

Alegre

0

Da igual

0

Enojo

0

Tristeza

0

Sono un insegnante, attratto dalla cultura e dall'underground urbano e la sua musica, la periferia e le sue sfumature sociali, dal disagio sociale e la tematica giovanile. Amo la Natura, la letteratura del Novecento europeo, le avventure per ragazzi, i tramonti sulle valli e sulle lagune del mare d'inverno, le montagne, la neve, i boschi, il silenzio dove pensare, meditare, suonare e creare musica, collezionare dischi e libri, scrivere qualche riga qua e là su temi giovanili, personaggi femminili tragicomici e un po vintage, perchè mi piace così. Ad maiora

Rispondi